Il taglio di capelli a caschetto scalato è una versione moderna e versatile del più classico carrè. Le sue svariate declinazioni lo rendo facilmente adattabile ad ogni tipo di volto ma anche ad ogni qualità di capello: valorizza i lineamenti esaltando i tratti somatici e lo sguardo, mimetizzando i piccoli difetti. La bravura deve essere quella di associare ad ogni volto il taglio giusto.

Molte credono che i capelli lunghi siano più belli ed affascinati ma questo non è sempre vero ed infatti moltissime attrici, modelle e donne dello spettacolo osano con tagli corti e originali. Anche se questo taglio può essere definito un evergreen, quest’anno è particolarmente di moda nelle sue declinazioni più moderne e contemporanee: da quello scalato ed asimmetrico a quello sempre glamour tutto pari, con o senza frangia.

Quale pettinatura a caschetto scegliere

Prima di scegliere il taglio di capelli a caschetto scalato bisogna avere ben presenti le caratteristiche del proprio volto poiché non tutti i tipi di acconciature stanno bene alle stesse persone. Questo taglio si adatta particolarmente bene ai volti tondi ed ovali, proporzionati e caratterizzati da lineamenti regolari: chi ha questa conformazione della faccia può davvero usare il tutto e per tutto.

Il volto rettangolare sposa bene con il carrè, sia corto che medio. L’importante è donargli un po’ di volume scalandolo in modo da accompagnare la figura del volto allungata che è particolarmente indicata anche per portare la frangetta. Anche chi ha la forma del viso triangolare può valorizzarla con questo tipo di taglio, sempre scalato e portato preferibilmente mosso.

Il caschetto corto, quello che non superare il mento, è un look più maschile ma reso molto femminile da piccoli dettagli come il ciuffo o la frangia. Per questi tipi di pettinature è necessario avere i capelli lisci e molto gestibili, ma le ricce coraggiose possono osare ugualmente, sfidando la monotonia con acconciature molto belle e particolari. Il carrè lungo, quello alla spalla, dona dinamicità ai capelli mossi e ondulati.

Quando evitare la pettinatura a caschetto

Anche se abbiamo detto che questo taglio è molto versatile e sta bene a molte è anche vero che c’è qualcuna che dovrebbe evitarlo, soprattutto quello squadrato, in favore di un’acconciatura più adatta ad esaltare i lineamenti del volto. E’ il caso di chi ha la faccia spigolosa con i lineamenti molto marcati e la tipica forma a cuore: in questo caso l’ideale sarebbe un taglio lungo e morbido, ottimo per addolcire i tratti più duri.

RASSEGNA PANORAMICA
caschetto

LASCIA UN COMMENTO